Sconto fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 5 all’11 aprile.

Pulizia e dintorni

Pulizie condominiali: quali sono gli strumenti e i macchinari più utili?

28 Settembre 2022

BLOG
Pulizie condominiali: quali sono gli strumenti e i macchinari più utili?

Le pulizie condominiali sono fondamentali per far sì che le parti comuni dell’edificio siano sempre pulite e curate, per questo devono essere costanti e regolari. Possono essere più o meno impegnative in base alla grandezza dello stabile e richiedere compiti differenti a seconda del caso. Quel che è certo è che per un’igiene perfetta serviranno attrezzature e prodotti adeguati, capaci di garantire un risultato eccellente in tempi rapidi e, soprattutto, senza danneggiare i materiali trattati. Scopriamo insieme, allora, i principali strumenti e macchinari utili per questo lavoro!

Pulizie condominiali: in cosa consistono?

Prima di entrare nel merito delle strumentazioni adatte, capiamo meglio in cosa consistono le pulizie condominiali e che tipo di operazioni prevedono. In base al condominio queste possono riguardare, ad esempio:

  • le scale, l’ingresso, i pianerottoli;
  • i vetri e le finestre che illuminano gli spazi comuni;
  • il portone d’ingresso;
  • gli ascensori;
  • gli spazi esterni, come i cortili, ed eventualmente le operazioni di giardinaggio.

Quelli elencati sono solo alcuni dei possibili ambienti e tipi di operazioni necessari, in quanto le esigenze possono cambiare a seconda dello stabile e degli spazi a disposizione. Solitamente, queste attività vengono affidate a un’impresa di pulizie; nel caso di condomini di ridotte dimensioni, tuttavia, è anche possibile che i condòmini decidano di occuparsene a turno, se sono tutti d’accordo con questa soluzione. 

Gli strumenti e le macchine più utili per le pulizie condominiali

Vediamo ora una carrellata di alcune delle principali attrezzature che possono servire per le pulizie di un condominio, dagli aspiratori multiuso agli strumenti per lavare i pavimenti, passando per le idropulitrici, utili invece per la cura degli spazi esterni.

Aspiratore multiuso, perfetto per lo sporco più difficile

Per pulire a fondo scale, pianerottoli e ingresso, oltre alla classica scopa, ci si può avvalere di un aspirapolvere. È possibile optare per un classico aspirapolvere, una scopa elettrica o un aspiratore multiuso. Quest’ultimo, detto anche bidone aspiratutto, è uno strumento molto utile in caso di sporco particolarmente difficile. Infatti, rispetto a un normale aspirapolvere, è molto più potente e riesce a rimuovere anche residui grossolani, ad esempio terriccio, pezzi di vetro, sassolini, calcinacci, ma anche liquidi

 

Oltre alle operazioni ordinarie, l’aspiratore si presta bene per le pulizie fine cantiere, per igienizzare un pavimento dopo una ristrutturazione oppure per asciugare in caso di allagamento, inoltre può essere adoperato per la cura del giardino. Infatti, grazie alla funzione soffiante di cui sono provvisti, possiamo usare gli aspiratutto AR Blue Clean per accumulare le foglie in un unico punto del cortile: da qui saranno rimosse o aspirate con l’aspiratore stesso, se si tratta di piccole quantità.

pulizie condominio

Lavasciuga e monospazzola lavapavimenti

Per il lavaggio dei pavimenti, oltre all’impiego del classico secchio con mocio o straccio (a seconda delle preferenze e della comodità), per le pulizie condominiali potrebbe essere necessaria anche una lavasciuga, in particolare in presenza di spazi ampi. Quest’ultima rientra tra le macchine in dotazione delle imprese di pulizia e ha la capacità di rimuovere in un solo passaggio acqua, detergente e sporco. 

Un altro macchinario che può servire è la monospazzola, strumento professionale utilizzato per l’igiene e il trattamento di pavimenti di vario materiale. Può essere adoperata per un lavaggio approfondito, ma anche per operazioni di levigatura e lucidatura

In certi casi, può essere richiesto l’uso di generatori di vapore, soprattutto laddove sono necessari particolari standard igienici. 

Detergenti specifici per il materiale trattato

Chi si occupa delle pulizie del condominio dovrà assicurarsi di impiegare detergenti adatti al materiale da trattare, evitando prodotti aggressivi che rischiano di danneggiarlo. La cura delle scale in pietra, ad esempio, esige una certa attenzione, così come, in generale, le superfici in granito, in marmo e in legno. 

Allo stesso tempo, deve trattarsi di soluzioni in grado di igienizzare a fondo, dato che parliamo di spazi e superfici di passaggio, che vedono il transito di tante persone. A questo proposito, conosci la differenza tra pulire, disinfettare e sanificare?

condominio

Strumenti per la pulizia dei vetri

Non possono mancare, poi, attrezzature e prodotti specifici per la cura dei vetri, operazione per la quale è spesso necessario il supporto di una ditta di pulizie, soprattutto per le superfici più impegnative e difficili da igienizzare adeguatamente in sicurezza. 

Idropulitrici per gli spazi esterni

Se il condominio dispone di un ampio spazio esterno, può servire una pratica idropulitrice per pulirlo a fondo. L’idropulitrice, infatti, è una macchina che emette un getto d’acqua ad alta pressione, consentendo di lavare rapidamente e in modo efficace le aree più sporche, annerite dalle intemperie e dallo smog. 

Si tratta della soluzione perfetta per detergere le pavimentazioni esterne, pulire le staccionate, togliere il muschio dal cemento, lavare i muretti in pietra, ma anche per rimuovere vernice e graffiti da una parete. Questo strumento, infatti, dotato degli appositi accessori, può essere utilizzato per l’idrosabbiatura, procedimento che consiste nel colpire la zona da trattare con della sostanza abrasiva, in modo da asportare la vernice o la ruggine presenti. Anche le idropulitrici AR Blue Clean, collegate all’apposito Kit per sabbiatura, rendendo possibile questo lavoro. 

lavori condominiali

La gamma AR Blue Clean, composta da idropulitrici adatte a diverse necessità pulenti, prevede sia modelli per l’uso domestico sia modelli per l’uso professionale

Le Twin Flow, per esempio, sono macchine semi professionali che garantiscono un incremento delle performance pulenti del 50 per cento rispetto alle altre idropulitrici. Il raggio d’azione del loro getto, in particolare, può raggiungere fino a 5 metri di distanza, permettendo quindi di lavare facilmente anche superfici molto estese in altezza. 

DHS Series 2.A, invece, si distingue perché dotata di nebulizzatore: oltre al classico lavaggio a pressione, può essere impiegata per nebulizzare prodotti specifici utili a disinfestare da insetti e zanzare giardino e aree esterne.

Tutte le idropulitrici, inoltre, possono essere abbinate a pratici accessori che aumentano la loro efficacia pulente e a detergenti specifici, adatti a trattare diversi materiali. 

Vuoi sapere di più su questi strumenti e trovare quello più adatto a te? Puoi dare un’occhiata all’ampia selezione di idropulitrici AR Blue Clean: grazie al Blue Clean Level, sarà facile individuare l’opzione che si sposa meglio con le tue necessità!