Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition e accessori. Promo valida dal 18 al 24 luglio.

Pulizia e dintorni

Come costruire una fioriera fai da te per il terrazzo o il giardino: tutti i passaggi

16 Dicembre 2022

BLOG
Come costruire una fioriera fai da te per il terrazzo o il giardino: tutti i passaggi

Se anche tu ami il giardinaggio e adori riempire il tuo outdoor con piante e fiori colorati, allora sei nel posto giusto. Sappiamo bene che uno dei maggiori grattacapi degli appassionati di piante è la gestione dello spazio disponibile: per avere un angolo fiorito non è necessario possedere enormi appezzamenti, ed anche un piccolo giardino o un terrazzo sono ampiamente sufficienti per potersi dedicare a un’attività ricca di benefici come il giardinaggio.

Per ottimizzare gli spazi e impreziosire il tuo outdoor, costruire fioriere fai da te è un’ottima soluzione che ti permetterà di eliminare buona parte del vasellame e sfruttare al meglio tutto lo spazio disponibile. Ebbene sì, realizzare una fioriera da esterno è un’attività molto facile e a basso costo: segui i nostri consigli e – oltre ad aver ottimizzato gli spazi – avrai l’outdoor più bello e ricercato del quartiere!

Terrazzo o giardino? Lo spazio e i materiali più adatti 

Che l’outdoor sia il terrazzo, il giardino o il balcone, la prima cosa su cui ragionare è lo spazio a disposizione: quali dimensioni desideri per la tua fioriera? Quante piante deve contenere? Dove collocarla?

Innanzitutto è importante che la fioriera sia posizionata in un luogo luminoso ma riparato sia dai raggi diretti del sole nei periodi più caldi, che dai temporali e dalla grandine nei periodi più freddi. Se non possiedi un luogo abbastanza riparato, nessun problema: dai un’occhiata ai questi trucchi per proteggere le piante dalla pioggia e dai temporali estivi. 

Una volta individuato il luogo adatto e scelte le dimensioni che la tua fioriera homemade dovrà avere, è necessario concentrarsi sul tipo di materiale da utilizzare per la sua realizzazione. I più comuni sono il legno, il cemento, il calcestruzzo, la pietra, o la resina

La scelta del materiale, ovviamente, dovrà essere anche fatta in base allo spazio esterno che hai a disposizione: se per il giardino è consigliabile utilizzare cemento o calcestruzzo, per la fioriera in terrazzo o in balcone il materiale più adatto è il legno

Fioriera fai da te in legno: un’ottima soluzione per il terrazzo o il balcone

La prima opzione che ti proponiamo è la costruzione di una fioriera da esterno in legno: un materiale facile da reperire e da utilizzare. Per questa operazione puoi adoperare delle tavole di legno di pino già sagomate oppure puoi utilizzare del legno di recupero e cimentarti nel taglio utilizzando una sega elettrica o manuale.

Un’altra soluzione “green” e di riciclo è quella di recuperare e riadattare dei pallet: una volta rimossi i chiodi tramite un levachiodi, puoi utilizzare le assi del pallet per la tua costruzione, oppure rimodulare i pezzi e attaccarli alla struttura per creare sul bancale scaffali o ripiani dove riporre le piante.

Ma veniamo al dunque, ecco tutto il materiale necessario per la costruzione di una fioriera in legno: 

  • Assi di legno (per una fioriera di circa 120×60 cm puoi utilizzare delle tavole da 120x180cm);
  • Un metro e una matita; 
  • Sega elettrica o manuale;
  • Trapano;
  • Viti zincate; 
  • Un telo di plastica o nylon; 
  • Chiodini zincati. 

Vediamo ora tutti gli step da effettuare per realizzare la nostra fioriera homemade. Non preoccuparti: il procedimento è più semplice di quanto credi! 

Misurazione e creazione della struttura in legno 

Una volta recuperato il legno più adatto alle tue esigenze, dovrai tagliarlo per ottenere i lati e il fondo della fioriera fai da te. Armati di metro e matita e segna le misure dei pezzi sulla tavola, andrai poi ad effettuare i tagli per ottenere le cinque parti di cui si compone la fioriera: i due lati lunghi, i due lati corti e il fondo della struttura. Puoi utilizzare una sega elettrica, ma se non disponi di questo strumento o non hai molta pratica col taglio del legno ti consigliamo di rivolgerti al negozio dove hai reperito il legname o ad un centro per bricolage.

Una volta sagomate le assi e ottenuti i pezzi necessari, procedi al montaggio. Prendi un trapano con punta per legno da 3 mm e realizza nelle due tavole più corte i tre fori pilota (uno in basso, uno al centro e uno in alto) a circa 2 cm dal bordo esterno. Questa operazione eviterà che il legno si spacchi durante l’inserimento delle viti. Ti consigliamo di utilizzare dei guanti e di fare attenzione ad eventuali schegge.

Fissa le tavole tra loro utilizzando le viti zincate: questo metallo non arrugginisce ed è molto adatto per questo tipo di costruzioni da esterno. 

Quando hai terminato di unire tra loro tutti bordi, è il momento di occuparti del fondo della fioriera. Utilizzando il metro, prendi le misure dell’interno e sagoma un pannello di legno in modo che abbia queste dimensioni. Ottenuto il pezzo necessario, posizionalo all’interno della struttura e utilizza il trapano per fissare la base ai lati della fioriera, inserendo le viti zincate. 

Non dimenticarti di praticare dei fori di drenaggio sul fondo della fioriera: sono molto importanti per evitare ristagni.

fioriera fai da te legno

Impermeabilizzazione della fioriera in legno

Manca pochissimo! Ora che la struttura è pronta, è il momento di impermeabilizzare la tua fioriera in legno, per evitare fastidi come il colare dell’acqua da sotto. Procurati un telo di plastica o nylon e, sempre utilizzando le misure interne prese in precedenza, sagoma il telo nelle giuste dimensioni e posizionalo sul fondo e sui lati. Dopodiché, fissa il tutto con alcuni chiodini. Anche in questo caso, ricordati di praticare nel telo dei fori di drenaggio allineati ai fori della base. Carteggia la fioriera utilizzando della carta vetrata o una levigatrice, in seguito puoi passare alla verniciatura, scegliendo una vernice adatta, e all’impermeabilizzazione esterna della fioriera attraverso tre abbondanti mani di impregnante protettivo.

L’ultima fase è quella del riempimento: inserisci sul fondo della fioriera uno strato sottile di ghiaia, che aiuterà il drenaggio dell’acqua, e riempi tutto con abbondante terriccio. Quale utilizzare? La scelta del terriccio più adatto dipende dal tipo di piante e fiori che desideri coltivare nella tua nuova fioriera. Nel dubbio, ti consigliamo di rivolgerti al tuo fioraio o al vivaista di fiducia.

Fioriera fai da te in cemento: ordine e design all’interno del tuo giardino 

Insieme a delle graziose aiuole pulite e curate, una minimalista fioriera fai da te in cemento impreziosisce il giardino, conferendogli ordine e valorizzando al meglio gli spazi.

Per un risultato ottimale, il materiale che ti consigliamo di utilizzare è la malta cementizia (o, in alternativa, il calcestruzzo) con cui andremo a riempire l’intercapedine formata da due stampi

Andiamo a vedere i materiali e gli step necessari per costruire una fioriera fai da te in cemento. 

Per l’impasto di malta cementizia occorrono:

  • Cemento;
  • Calce; 
  • Sabbia di fiume;
  • Secchio e cazzuola;

Per la realizzazione degli stampi:

  • Pannelli di compensato spessi circa 2 cm o perline di abete; 
  • Colla a caldo o chiodini; 
  • Quattro listelli di legno. 

Tutto pronto? Andremo prima a formare gli stampi, poi ti indicheremo come procedere per la realizzazione della struttura in cemento.

Come realizzare gli stampi 

Una volta che hai ben chiare le misure di larghezza, lunghezza e altezza della tua fioriera, inizia preparando i due stampi: puoi utilizzare il compensato (anche di recupero) o delle perline di abete già piallate, che andrai ad unire tra loro utilizzando dei chiodini o della colla a caldo.

Chiaramente i due stampi dovranno avere la stessa forma, ma quello interno dovrà essere leggermente più piccolo di quello esterno: i centimetri di divario tra i due stampi sono esattamente lo spessore che avrà la nostra fioriera homemade. 

Costruisci lo stampo più grande unendo tra loro i quattro lati e la base sagomandoli dal pannello di compensato: per questa operazione puoi utilizzare dei chiodini o della colla a caldo. Subito dopo realizza lo stampo più piccolo, che sarà formato da quattro lati senza la base, con un’altezza ridotta di circa 5 cm rispetto allo stampo più grande. Nei quattro lati dello stampo piccolo, applica altrettanti listelli di legno: serviranno per creare i fori di scolo della fioriera. 

Preparare la malta cementizia e creare la fioriera 

Recupera un secchio e la cazzuola, è ora di realizzare la malta cementizia: l’impasto è formato da 5 parti di sabbia, 2 parti di calce, 2 parti di cemento e acqua quanto basta. In questa fase puoi inserire nella malta delle decorazioni per personalizzare la fioriera come ciottoli, vetrini colorati o conchiglie, purché non alterino la consistenza del cemento. 

Ci siamo! È giunto il momento di dare forma alla nostra fioriera: disponi una giusta quantità di malta cementizia all’interno dello stampo grande per creare il fondo della fioriera, spalmandola uniformemente. Dopodiché inserisci con cura lo stampo interno, schiacciando delicatamente in modo tale che i listelli tocchino il fondo dello stampo grande. Riempi l’intercapedine con la restante malta, avendo cura di pareggiare il tutto con una spatola.

Lascia asciugare il tutto. Dopo circa 12 ore potrai estrarre lo stampo interno. Estrai delicatamente e lascia asciugare il cemento ancora per qualche giorno. La malta cementizia impiega circa 7 giorni per la presa completa, perciò hai tutto il tempo per recarti in un negozio specializzato e scegliere il terriccio e i fiori che più si intonano con il tuo giardino. 

Qualche giorno dopo, quando la malta sarà un po’ più solida, ma non ancora indurita del tutto, rimuovi anche lo stampo interno, aiutandoti con un martello e una spatola

Ora che la tua fioriera in cemento è completamente asciutta, non ti resta che levigarla e smussare gli angoli con una raspa. Anche in questo caso, posiziona della ghiaia sul fondo e riempi la fioriera di terriccio. È ora di mettere a dimora i fiori o le piante che preferisci! 

fioriera fai da te cemento

Terrazzo e giardino perfetti e senza fatica grazie ai prodotti AR Blue Clean

Semplici attività di bricolage come la costruzione di fioriere fai da te sono fonte di grande soddisfazione, ma quanta sporcizia! Dopotutto, quando si è alle prese con malta cementizia, terriccio e assi di legno è veramente difficile pensare di non sporcare il giardino o il terrazzo durante il lavoro. Con AR Blue Clean al tuo fianco puoi dedicarti senza pensieri a qualsiasi tipo di attività fai da te: è un alleato imprescindibile per concludere i lavori di bricolage pulendo tutto senza fatica. Quando lavori in giardino, ad esempio, puoi raccogliere agevolmente i detriti e i liquidi grazie ad un pratico bidone aspiratutto. Uno strumento come l’aspiratutto AR Blue Clean 37 Series 3770 è indispensabile nella cura dell’outdoor in quanto non solo rimuove senza problemi lo sporco più grossolano aspirando contemporaneamente sia solidi che liquidi, ma è dotato anche di una comoda funzione soffiante che ti permetterà di raccogliere le foglie secche senza fatica. Inoltre, AR Blue Clean offre comodi accessori per aspiratori come Drilldust Collector, l’aspirapolvere per trapano. Usato insieme al bidone aspiratutto, permette di aspirare la polvere generata durante la foratura, mantenendo l’ambiente pulito.

Altri fastidiosi (ma inevitabili) residui dell’attività di giardinaggio sono lo sporco e il terriccio bagnato che si incollano alla pavimentazione esterna, rendendo molto difficoltosa la loro rimozione. La soluzione, pratica e veloce, è utilizzare un’idropulitrice della linea Home&Garden come il modello AR Blue Clean 3 Series 396, che attraverso la potenza dell’alta pressione ti permette di tirare a lucido il tuo outdoor senza fatica e riducendo lo spreco d’acqua. 

E il tempo che risparmi dalle pulizie puoi dedicarlo alle tue passioni. A proposito: dopo la fioriera, stai già cercando qualcos’altro da costruire? Che ne dici di una casa sull’albero o di una stupenda pergola in legno

eliminare-muschio-dal-cemento-idropulitrice

Se invece vuoi scoprire altri trucchi e consigli per avere un outdoor scintillante da far invidia a tutto il vicinato, non dimenticare di dare un’occhiata ai nostri consigli su come pulire il giardino e i diversi tipi di pavimenti esterni, o di consultare gli step per rimettere a nuovo il tuo balcone o terrazzo.