Sconto fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 5 all’11 aprile.

Pulizia e dintorni

La manutenzione invernale del giardino: consigli per prendersene cura nei mesi freddi

17 Novembre 2021

BLOG
La manutenzione invernale del giardino: consigli per prendersene cura nei mesi freddi

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, non è vero che nel periodo invernale il giardino ha meno bisogno di cure e manutenzione. Certo, le operazioni saranno diverse da quelle che ci aspettano in primavera e in estate, ma sarà comunque nostro compito mettere in pratica accortezze utili a proteggere le piante. È inoltre necessario svolgere alcune operazioni per mantenere lo spazio verde in ottime condizioni, così che affronti nel migliore dei modi la bella stagione. Scopriamo allora come prenderci cura del giardino in inverno per averlo sempre pulito e in salute.

Manutenzione invernale del giardino: perché è importante e quali sono gli step principali

Anche l’inverno è un momento dell’anno in cui dobbiamo dedicare attenzioni al nostro giardino attraverso una costante manutenzione. Ci sono infatti attività come la rimozione delle foglie, la potatura delle piante, l’eventuale taglio dell’erba del prato che vanno portate  avanti per mantenere il benessere e l’estetica dell’outdoor. Per non parlare dei lavori da svolgere in previsione del freddo per far sì che arbusti e coltivazioni non patiscano le basse temperature. Tra i principali step da seguire per la cura del giardino invernale ci sono:  

  • riparare le piante e l’orto dal vento, il gelo e le intemperie;
  • rastrellare il prato per eliminare le foglie;
  • verificare se è il caso di tagliare l’erba e innaffiare il prato, anche se, soprattutto quest’ultima, è un’operazione abbastanza rara in inverno;
  • pulire e mantenere in ordine il giardino.

Vediamo ora ognuno di questi passaggi più nel dettaglio per capire meglio in cosa consistano e quando occuparsene.

Proteggere piante, arbusti e aiuole dal freddo

La manutenzione del giardino invernale passa, innanzitutto, dalla protezione delle piante dalle basse temperature. Alcune di esse, infatti, sono particolarmente sensibili al rigore dell’inverno e sopravvivono solo se adeguatamente protette. Ad esempio puoi pensare di spostarle in casa o in luoghi riparati come un garage, quando possibile. 

Un’altra opzione è l’impiego di serre. In commercio ne esistono di varie dimensioni, dai modelli più piccoli, installabili in terrazzo, fino a quelli più grandi da collocare in giardino, se hai spazio a sufficienza e piante di grandi dimensioni da inserirci.

Usare coperture di tessuto non tessuto

Altrimenti, una soluzione molto utilizzata – sia per le piante in vaso sia per quelle in terra – è avvalersi di apposite coperture in tessuto non tessuto. Si tratta di una soluzione permeabile all’acqua e all’aria, utile per riparare la chioma delle piante ed evitare che vento e intemperie possano danneggiarle. 

In caso di freddo intenso e rischio gelate, puoi valutare di usare anche dei teli di nylon in aggiunta al tessuto non tessuto, ma solo per il breve periodo in cui si verifica il forte abbassamento di temperatura, dopodiché andrà tolto. Non essendo permeabile, infatti, alla lunga in nylon creerebbe un’atmosfera più fredda attorno alla pianta, danneggiandola.

Pacciamatura del terreno e protezione dei vasi

Per le piante che sono coltivate direttamente nel terreno, un rimedio utile per proteggere le radici dal freddo è la pacciamatura. Si tratta di una copertura della terra, alla base della pianta, che può essere costituita da vari materiali, ad esempio trucioli di legno, paglia, sfalci di prato eccetera, da valutare caso per caso. Sapevi che la pacciamatura è utile anche per evitare le erbacce nelle aiuole?

Se hai delle piante in vaso che resteranno all’esterno nei mesi invernali è anche importante riparare i vasi dal freddo, perché queste piante patiscono molto di più le basse temperature rispetto a quelle in terra. Potresti quindi ricoprire il vaso con un sacco di iuta e riempire il sacco di paglia, oppure avvolgerlo con il pluriball, la cosiddetta “plastica a bolle” molto usata per gli imballaggi e utile a trattenere il calore. Prima di questa operazione, ricorda sempre di coprire il terreno con della pacciamatura. 

A proposito di intemperie, perché non scopri come proteggere fiori e piantine dai temporali?

Rastrellare periodicamente il prato

Passiamo ora alle operazioni da svolgere durante la manutenzione invernale del giardino per preservarlo in ottime condizioni. Oltre alla potatura – che va svolta in base a quello che è il periodo più favorevole per le nostre piante – ci sono dei lavori specifici legati alla cura del prato, per chi ce l’ha. 

Un’abitudine da portare avanti con costanza, ad esempio, è la rimozione delle foglie e dei detriti che tendono a depositarsi cadendo dagli alberi o trasportati dal vento. In questo modo la luce potrà raggiungere meglio gli steli, si eviterà che diminuiscano gli scambi gassosi e che si verifichi un ristagno di umidità, considerando inoltre che una pulizia regolare renderà questo spazio più bello esteticamente.

Per togliere le foglie puoi avvalerti di un rastrello oppure di un soffiatore. Sapevi che gli aspiratori multiuso AR Blue Clean, ad esempio, sono tutti dotati di questa funzione? Grazie a essa potrai accumulare il fogliame in un punto del giardino e poi raccoglierlo tutto in una volta senza fatica. 

Irrigare, tagliare l’erba, concimare

Altre due questioni importanti, sempre inerenti al prato, sono il taglio dell’erba e l’innaffiatura. Partiamo dal presupposto che irrigare in inverno è raramente necessario. Tuttavia, se si dovesse notare che il terreno è particolarmente secco perché non sta piovendo da molto tempo, sarà opportuno provvedere, assicurandosi che non si verifichino dei ristagni d’acqua. Qualora dovesse nevicare, inoltre, ricorda di non calpestare il prato coperto di neve perché gli steli d’erba si potrebbero danneggiare.

Per quanto riguarda l’irrigazione, sapevi che è possibile realizzare dei sistemi di raccolta dell’acqua piovana e sfruttarla a questo scopo? Tale meccanismo, che si avvale di apposite pompe autoadescanti, permette di risparmiare sul consumo idrico e di sfruttare un bene prezioso, le acque meteoriche. 

In merito al taglio, il prato andrebbe rasato se l’erba supera i 9 centimetri di altezza. Quanto alla concimazione, invece, di solito si consiglia di farla alcune settimane prima che giunga il freddo intenso (si può considerare il periodo che va da metà ottobre a fine novembre) avvalendosi di un concime ad alto contenuto di potassio a lento rilascio, che aiuterà il prato a resistere meglio alle basse temperature. 

La cura dell’orto in inverno: come proteggerlo dal freddo

Se hai un orto saprai che esistono diversi ortaggi che possono essere coltivati in inverno, ad esempio cavoli e broccoli. Anche per l’orto, se il freddo diventa troppo intenso, può essere necessario mettere in atto alcune soluzioni utili a proteggerlo, come la pacciamatura per mantenere le radici al caldo, le coperture in tessuto non tessuto e le serre a tunnel

Quanto all’irrigazione vale il discorso fatto per il prato. L’orto in inverno avrà bisogno di essere irrigato meno spesso rispetto alla primavera e all’estate, ma ciò non toglie che se il terreno risulta particolarmente asciutto sarà necessario innaffiaresenza esagerare con le quantità, e usando acqua a temperatura ambiente

La manutenzione del giardino in inverno: mantenerlo pulito

Per la cura del giardino in inverno, oltre a rastrellare il prato, sarà importante rimuovere le foglie e i detriti che si sono depositati anche in altre aree, come vialetti e pavimenti. Anche in questo caso, grazie alla funzione soffiante di un aspiratore come AR Blue Clean 37 Series 3770, sbarazzarsene in fretta sarà un vero gioco da ragazzi. 

Per il resto, le grandi pulizie degli esterni dovrebbero già essere state svolte prima dell’inverno, con il lavaggio dei mobili da giardino e il loro posizionamento in un luogo riparato, la detersione delle tende da sole e delle varie superfici. In seguito, prima della bella stagione, sarà di nuovo opportuno dare una rinfrescata all’outdoor igienizzando i pavimenti esterni e rimettendo a nuovo le scale in pietra, ad esempio. 

Tutte operazioni per le quali puoi affidarti alle idropulitrici AR Blue Clean: grazie al getto d’acqua ad alta pressione, a detergenti specifici per idropulitrice e appositi accessori, igienizzerai l’outdoor rapidamente e senza fatica. 

Avere uno spazio esterno fuori casa è sicuramente un grande vantaggio, perché offre l’opportunità di trascorrere tanto tempo all’aperto durante la bella stagione. Come tutte le cose, però, richiede un impegno costante per essere manutenuto e gli strumenti giusti. 

Vuoi sapere di più sulla cura del giardino? Perché non leggi come pulire i lampioni per avere sempre tutto ben illuminato?