Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition e accessori. Promo valida dal 18 al 24 luglio.

Pulizia e dintorni

Come rivestire un pozzo in giardino e renderlo esteticamente accattivante

8 Settembre 2022

BLOG
Come rivestire un pozzo in giardino e renderlo esteticamente accattivante

Avere a disposizione un pozzo privato all’esterno di casa può essere utile sul piano del risparmio idrico. Così come il recupero dell’acqua piovana, infatti, l’uso dell’acqua di pozzo (la cui realizzazione, sottolineiamo, richiede precise autorizzazioni) può servire per irrigare orto e giardino oppure per alimentare piccoli elettrodomestici, come la lavatrice, o la cassetta del wc. Naturalmente, per farlo, sarà necessario anche un sistema per il prelievo dell’acqua che utilizzi una pompa adatta allo scopo. 

Oltre all’aspetto meramente pratico, però, il pozzo esercita anche un impatto estetico sull’area in cui si trova. Ecco perché potrebbe interessarti sapere come decorarlo e abbellirlo per integrarlo al meglio con l’ambiente circostante e contribuire a impreziosirlo. 

Scopriamo insieme, allora, come rivestire un pozzo in giardino che presenta una struttura circolare esterna in cemento, per valorizzare ancora di più l’outdoor della tua abitazione. 

Come rivestire un pozzo in giardino

Come rivestire un pozzo in giardino con pezzi di pietra

La tecnica che ti proponiamo consiste nel rivestire la struttura esterna di un pozzo con una decorazione composta da pezzi di pietra, che conferirà alla costruzione uno stile più rustico. Potresti optare per la pietra di Trani e la pietra ricostruita, per esempio, quest’ultimo un materiale che riproduce l’aspetto della pietra naturale. 

Ecco come fare:

  1. Dopo aver lavato la superficie del supporto di cemento e aver lasciato che si asciughi, puoi procedere attaccando i pezzi di pietra con una colla da esterni adatta per questa applicazione e capace di fissare le pietre in modo sicuro. 
  2. Le pietre andrebbero sistemate partendo dalla parte bassa e procedendo verso l’alto. 
  3. Ultimato questo passaggio, bisogna applicare dello stucco negli spazi tra una pietra e l’altra. Per questa fase il consiglio è di utilizzare una sac à poche per inserire la malta nelle fughe e ottenere un risultato ottimale. 
  4. Quando lo stucco si sarà asciugato, potrai passare sulla superficie una scopa di saggina per darle maggiore ruvidità. 

Inoltre, per arricchire ulteriormente l’estetica della costruzione, potresti valutare di mettere dei vasi di fiori alla base del pozzo, sistemandoli lungo la circonferenza. Sapevi che le piante possono essere una valida opzione anche per decorare un muro di cemento?

Come rivestire un pozzo in giardino

Pozzo finto fai da te: una soluzione per abbellire il giardino

La presenza di un pozzo esteticamente gradevole, dunque, può contribuire a rendere lo spazio fuori casa più elegante e raffinato, così come altri elementi quali, ad esempio, una casetta in giardino o una pergola in legno. Chi non possiede un pozzo, e non ha l’esigenza di realizzarlo, può comunque valorizzare il proprio outdoor creando un pozzo finto: una soluzione originale e creativa per dare un tocco in più a quest’area della casa! 

È un lavoro che può essere svolto autonomamente, se si è abbastanza abili con le attività manuali, che ti permetterà di dare sfogo alla tua fantasia. Un pozzo finto, infatti, può essere progettato usando diversi materiali, tra cui pietra, legno, mattoni, e può avere l’aspetto e i decori che preferisci.  Potrà essere impreziosito con archi in ferro battuto, ad esempio, a cui appendere dei vasi, oppure essere coperto con un tetto spiovente fatto di tegole. 

Se non hai praticità con il “fai da te” e non hai mai affrontato questo tipo di lavori, invece, ti consigliamo di affidarti a un professionista. In commercio, inoltre, esistono anche prodotti prefabbricati tra cui scegliere l’opzione che preferisci. 

L’importanza di affidarsi a una pompa per acqua efficiente

Tornando a parlare dei pozzi veri, quindi realizzati per prelevare l’acqua, ti ricordiamo l’importanza di affidarti a una pompa efficiente per raccogliere l’acqua dal pozzo e convogliarla dove ti interessa, ad esempio verso l’impianto di irrigazione. 

Da questo punto di vista, AR Blue Clean ha una vasta selezione di modelli tra cui scegliere. Le pompe autoadescanti AR Blue Clean, in particolare, sono ideate appositamente per sollevare acqua da pozzi, cisterne e serbatoi. I modelli senza autoclave, come ARGP Series 1100X, sono perfetti per l’irrigazione automatica e manuale. Le pompe con autoclave, invece, sono studiate appositamente per alimentare anche piccoli elettrodomestici, come la lavatrice, o lo scarico del wc. Una di queste è ARGP Series 800XB, con testata in acciaio inossidabile e serbatoio con capacità di 19 litri. 

Nel caso invece la tua necessità sia svuotare un pozzo, potresti adoperare una pompa sommersa AR Blue Clean, valutando il modello in base al fatto che le acque siano chiare o scure: le pompe sommerse, infatti, sono perfette per svuotare in modo semplice e veloce pozzi e pozzetti, permettendoti di far fronte alle tue esigenze con rapidità e senza fatica.

Differenza fra pompa sommersa e autoadescante e come scegliere

Tutte le pompe autoadescanti AR Blue Clean sono realizzate con materiali robusti e resistenti, garantiscono ottime prestazioni e sono molto maneggevoli. Perché non scopri di più su questo strumento leggendo i nostri articoli dedicati al funzionamento della pompa autoadescante e a come scegliere la pompa giusta?