Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition e accessori. Promo valida dal 18 al 24 luglio.

Pulizia e dintorni

Come pulire il barbecue: guida alla manutenzione perfetta

5 Agosto 2021

BLOG
Come pulire il barbecue: guida alla manutenzione perfetta

Con la bella stagione arriva anche il periodo delle grigliate, soprattutto per coloro che dispongono di un ampio giardino o terrazzo dove mangiare all’aria aperta. Il barbecue, però, oltre a regalare pranzi e cene succulenti, richiede anche una regolare pulizia, sia per questioni igieniche e di salute sia per durare più a lungo, in particolare se lo utilizziamo molto spesso. In questo articolo vedremo quindi alcuni consigli per pulire il barbecue a seconda della tipologia: a carbonella, a gas, elettrico o in muratura. Scopriamo insieme come curarlo e averlo sempre in ottime condizioni!

Come pulire la griglia del barbecue

Prima di vedere i suggerimenti specifici per ogni tipo di barbecue, cerchiamo di capire come pulire la griglia, l’elemento che richiede un’igienizzazione frequente e di cui dovremmo occuparci al termine di ogni grigliata. Naturalmente, sia per la griglia sia per le altre sezioni del barbecue, verifica sempre le istruzioni nel manuale del produttore prima di cominciare.

Devi sapere, innanzitutto, che la maniera migliore per svolgere questa operazione in modo facile e veloce è occuparsene quando la griglia è ancora calda (per i barbecue elettrici, invece, di solito è meglio attendere che si siano raffreddati). Cerca, ovviamente, di fare attenzione: indossa dei guanti da barbecue in grado di proteggerti dalle alte temperature e usa la massima prudenza durante il lavoro.  

Puoi seguire questa procedura:

  1. Quando la griglia è ancora calda raschiala usando una spazzola con setole di metallo (se la griglia è in porcellana assicurati che lo strumento abbia delle setole morbide). Questo ti permetterà di staccare rapidamente i residui di cibo e, soprattutto, di grasso.
  2. Successivamente, se sono ancora presenti delle piccole incrostazioni, puoi utilizzare una miscela composta per metà da acqua calda e per metà da aceto bianco, oppure per metà da acqua calda e per metà da limone, lasciando agire la soluzione (la griglia può essere direttamente immersa nella stessa). I residui si ammorbidiranno e sarà più facile, in seguito, rimuoverli con una spugna antigraffio per poi sciacquare. 
  3. Lo sporco è davvero ostinato e non è andato via del tutto? In tal caso potresti tentare con una paglietta di ferro

Se questi step non dovessero rivelarsi sufficienti tieni conto che in commercio esistono anche sgrassatori specifici per la griglia del barbecue (da evitare, invece, i prodotti generici). La griglia è in ferro e temi che con il tempo possa formarsi della ruggine? In questo caso puoi strofinarla con un pezzo di carta assorbente imbevuto di olio vegetale. A tal proposito, conosci tutti i rimedi per eliminare la ruggine da casa e veicoli?

Dopo aver visto come prendersi cura della griglia, scopriamo come pulire in modo approfondito le varie parti del barbecue in base al modello che abbiamo a disposizione. Molti passaggi sono simili, ma ogni tipologia ha le sue particolarità.

Come pulire il barbecue a carbonella 

I barbecue a carbonella sono quelli che richiedono una maggiore pulizia. In questo caso, dopo aver rimosso la griglia, dobbiamo anche togliere la cenere presente nel braciere, una volta che si è raffreddata. Per farlo possiamo adoperare un pratico aspiracenere, ad esempio, utile anche per pulire il camino o prendersi cura della stufa a pellet: questo strumento, infatti, permette di rimuoverla facilmente senza sollevare la polvere. 

L’aspiracenere è diverso dall’aspirapolvere perché, a differenza del secondo, è dotato di filtri specifici per la cenere. Un modello come AR Blue Clean E12B, inoltre, essendo dotato di batteria, può essere utilizzato anche dove non è possibile collegarsi alla corrente elettrica.

Per pulire il braciere di un barbecue a carbonella puoi raschiare i residui di sporco con una spatola in plastica. Anche l’interno del coperchio può essere trattato con una spatola in plastica e poi igienizzato con una spugna morbida, acqua e sapone, per poi sciacquare e asciugare. Una miscela di acqua tiepida e sapone neutro rappresenta la soluzione ideale per igienizzare anche la parte esterna che, successivamente, andrà sempre sciacquata e asciugata con cura.

Come pulire il barbecue a gas

Per quanto riguarda il barbecue a gas prima di cominciare, assicurati di aver disattivato tutte le fonti di calore. Per pulire l’esterno puoi procedere in modo simile a quanto visto per i modelli a carbonella, dunque distribuendo una soluzione di acqua calda e sapone neutro con un panno morbido, infine sciacquando e asciugando. Se la superficie è in acciaio segui la direzione delle striature durante la pulizia per non lasciare aloni. 

Per quanto riguarda la parte interna, invece, dovrai rimuovere e svuotare eventuali contenitori raccogli grasso (quando si sono raffreddati) aiutandoti nella pulizia con della carta assorbente. Per la cura del braciere è consigliabile utilizzare nuovamente una spatola di plastica. Inoltre, dato che i bruciatori possono ostruirsi con il tempo, puoi liberarli usando qualcosa di appuntito. La spatola in plastica, infine, può essere adoperata anche per disincrostare l’interno del coperchio

La pulizia del barbecue elettrico

Prima di cominciare la pulizia del barbecue elettrico dovrai spegnere il dispositivo e aspettare che si raffreddi. Per le superfici esterne è sempre bene procedere con un panno umido e un detergente delicato, sciacquando e asciugando con cura. 

Con della carta assorbente, invece, puoi eliminare lo sporco dalla vaschetta di raccolta dei grassi e anche i residui di cibo presenti nel braciere

Per detergere le piastre è possibile adoperare una spugna imbevuta di acqua e sapone delicato (prima, però, controlla sempre le istruzioni e la procedura prevista dal produttore), sciacquando e asciugando per bene.

Come prendersi cura di un barbecue in muratura

C’è poi chi, al posto dei modelli citati, possiede un barbecue in muratura, senza dubbio molto caratteristico. Come effettuare la pulizia in questo caso? In realtà non si tratta di un’operazione particolarmente complessa. In genere, infatti, la struttura in muratura, se trattata con apposite vernici protettive, resiste bene alle condizioni esterne. Periodicamente, inoltre, può essere utile passare sulla superficie una spazzola a setole morbide (come quelle usate per il bucato) e una piccola quantità di detersivo per i piatti per rimuovere lo sporco che si accumula con il tempo. 

Dopo ogni utilizzo dovrai sempre avere cura di detergere bene le griglie e il braciere, togliendo i residui di cibo e di cenere. Per quest’ultima può di nuovo tornare utile uno degli aspiracenere AR Blue Clean (aspettando sempre che si sia raffreddata prima di rimuoverla). A questo proposito, perché non leggi il nostro approfondimento dedicato a dove buttare la cenere

Dopo la grigliata in giardino devi rimediare a qualche macchia di troppo? Scopri come risolvere tutto in modo semplice e rapido leggendo il nostro articolo sulla pulizia dei pavimenti esterni!