Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition e accessori. Promo valida dal 18 al 24 luglio.

Consigli d'uso

10 utilizzi alternativi dell’aspirapolvere: come sfruttare al massimo questo prezioso elettrodomestico

28 Settembre 2022

BLOG
10 utilizzi alternativi dell’aspirapolvere: come sfruttare al massimo questo prezioso elettrodomestico

L’aspirapolvere è uno dei più preziosi alleati quando si parla di pulizie domestiche, ma sei proprio sicuro di conoscerne tutte le possibili applicazioni? Oltre alla cura del pavimento, infatti, questo strumento può rivelarsi molto utile anche per altri scopi, alcuni dei quali davvero inaspettati! Pronto a scoprirli con noi? Ecco 10 utilizzi alternativi.

10 applicazioni dell’aspirapolvere che forse non conoscevi

Quando si pensa all’aspirapolvere, la prima cosa che viene in mente è la pulizia dei pavimenti di casa. In realtà, l’utilità di questo apparecchio va ben oltre questo contesto. Devi rinfrescare la tappezzeriaprofumare l’ambiente oppure recuperare degli oggetti smarriti? Questo ed altro può essere fatto adoperando un semplice aspirapolvere: provare per credere!

1 – Rinfrescare il materasso e la tappezzeria

Con il tempo, tappetidivani materassi possono accumulare cattivi odori. Per rinfrescarli, oltre a pulirli con regolarità, puoi usare il bicarbonato di sodio: dopo averlo cosparso sulla superficie e averlo lasciato agire, basta rimuoverlo con l’aspirapolvere impiegando l’accessorio per tappezzeria. Questa procedura andrebbe utilizzata periodicamente quando si igienizza in modo più approfondito il materasso, come abbiamo visto nell’articolo sulle pulizie della camera da letto, inoltre si tratta di una strategia molto utile per eliminare gli odori dalla cuccia del cane

2 – Creare dei sacchetti sottovuoto

Diciamo la verità: lo spazio dentro l’armadio non sembra mai abbastanza! Allora perché non inserire vestiti e coperte all’interno di sacchetti sottovuoto per ridurre l’ingombro? In commercio esistono tipologie di sacchetti specifici dotati di una valvola a cui attaccare il tubo dell’aspirapolvere che, aspirando, permette di creare il vuoto. In alternativa, puoi provare anche con dei normali contenitori di plastica. Basta avvolgere e legare l’imboccatura del sacchetto al tubo dell’aspirapolvere, e aspirare fino a ridurre il contenuto di aria all’interno. A questo punto, è necessario togliere il tubo con cautela e chiudere subito la busta per bene. Nemmeno questa soluzione è efficace per fare un po’ di posto? Evidentemente, è giunto il momento di dedicarsi al decluttering!

3 – Profumare la casa

A volte pulire non basta per dare un tocco di profumo in più alla casa: pensiamo agli odori di cucina, per esempio, che possono restare per diverso tempo negli ambienti. Ecco che diventa utile conoscere delle strategie per deodorare le stanze. Per esempio, introducendo nel sacchetto dell’aspirapolvere un batuffolo di cotone imbevuto della fragranza o dell’olio essenziale che preferiamo, possiamo profumare l’abitazione mentre puliamo! Invece, per evitare che sia l’apparecchio stesso a diffondere odori sgradevoli, ricorda di dedicarti periodicamente alla manutenzione dell’aspirapolvere.

4 – Rimuovere le impronte dei mobili dai tappeti

Fra gli utilizzi alternativi dell’aspirapolvere c’è anche la rimozione dei segni sui tappeti. I mobili posizionati sui tappeti o sulla moquette, infatti, possono lasciare delle fastidiose impronte. Spesso ci si accorge di questi solchi solo quando si decide di cambiare la disposizione dell’arredamento e, di fronte all’inconveniente, non si sa cosa fare. Niente paura, perché un rimedio esiste. Una soluzione, ad esempio, è distribuire dei cubetti di ghiaccio sulle impronte e attendere che si sciolgano completamente. Quando il tessuto si sarà asciugato, si può passare l’aspirapolvere per ripristinare la condizione originale delle fibre.

5 – Recuperare piccoli oggetti

A chi non è capitato di perdere oggetti come chiodi, viti, anelli in un punto della casa poco accessibile? Può succedere, per esempio, che scivolino dietro un mobile difficile da spostare oppure sotto il divano. Recuperarli sarà più facile se disponi di un aspirapolvere. Ecco come fare. Basta coprire il tubo dell’aspirapolvere con un vecchio collant, attaccandolo con un elastico, e passarlo nel punto in cui è caduto l’oggetto: grazie all’aspirazione, quest’ultimo resterà intrappolato nella rete del collant senza essere “inghiottito” dall’aspirapolvere. 

6 – Liberare i tubi otturati

Gli aspiratori AR Blue Clean sono perfetti anche per liberare le ostruzioni nei tubi, dovute, ad esempio, alla caduta di oggetti nel lavandino. Collegando al bidone aspiratutto l’accessorio Drain Unblocker, è possibile rimuovere il blocco in modo semplice e rapido. Questo sistema è valido quando l’otturazione interessa la prima parte dello scarico: per tutti gli altri casi, puoi provare a seguire i nostri consigli su come intervenire sui tubi intasati.

7 – Rimediare a piccoli incidenti domestici

Devi sapere che i bidoni aspiratutto AR Blue Clean, oltre ad aiutarti nella cura della casa, possono porre rimedio a piccoli incidenti e soddisfare esigenze di pulizia straordinarie. Questi strumenti, infatti, sono studiati appositamente per aspirare senza difficoltà lo sporco più grossolano, cosa che un aspirapolvere normale non riesce a fare. Questo è molto utile se ti capita di rompere un vaso pieno di terra, per esempio, oppure di rovesciare dell’acqua sul pavimento: gli aspiratori sono in grado di pulire tutto in un baleno, anche se i detriti sono più grandi rispetto alla polvere normale. Inoltre, possono aspirare i liquidi

8 – Tenere pulito durante i lavori di bricolage

bidoni multiuso AR Blue Clean possono essere abbinati a numerosi accessori tra cui il  Drilldust Collector e il Kit Aspirazione Polvere. Drilldust Collector è un aspirapolvere per trapano e consente di raccogliere tutto lo sporco creato durante la foratura di pareti e soffitti, evitando di sporcare il pavimento. Il Kit Aspirazione Polvere, invece, è un accessorio particolarmente completo per i lavori di bricolage, perché permette, contemporaneamente, di realizzare tre operazioni differenti: sostenere mensole e listelli di piccole dimensioni, regolarne l’altezza e raccogliere la polvere creata durante la foratura. Insomma, uno strumento indispensabile per gli appassionati del fai da te!

9 – Togliere le ragnatele dagli angoli del soffitto

Periodicamente, durante le pulizie, è bene ricordarsi di eliminare le ragnatele che tendono a formarsi negli angoli delle pareti. Per farlo, una soluzione pratica è rappresentata, ancora una volta, dall’aspirapolvere: basta accendere l’apparecchio, avvicinare il tubo di aspirazione (privo della spazzola) alla ragnatela e il gioco è fatto!

10 – Pulire binari di porte e finestre

Passiamo all’ultimo utilizzo alternativo che vogliamo mostrarti: l’aspirapolvere, infatti, può essere un alleato prezioso anche nella pulizia approfondita dei binari di porte e finestre scorrevoli. Oltre a detergere i vetri con cura, ogni tanto è bene prestare attenzione a questa parte, perché tende ad accumulare facilmente lo sporco. Per raggiungere spazi piccoli come questi, nello specifico, è utile adoperare una bocchetta per fessure

E non dimenticare che l’aspirapolvere è indispensabile per avere gli interni dell’auto sempre splendenti: scopri di più nel nostro approfondimento su come detergere l’automobile.