Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition e accessori. Promo valida dal 18 al 24 luglio.

Consigli d'uso

Come prevenire l’allagamento di garage e cantine grazie alle pompe sommerse

16 Ottobre 2019

BLOG
Come prevenire l’allagamento di garage e cantine grazie alle pompe sommerse

Forti temporali problemi degli scarichi fognari possono portare a conseguenze piuttosto fastidiose: può succedere, ad esempio, che zone della casa come garage, taverne e cantine si allaghino. Queste stanze, trovandosi al livello del suolo o sotto di esso, sono infatti le più esposte a questo genere di incidenti. Se hai notato che, dopo una violenta pioggia, questi locali tendono puntualmente ad accumulare acqua, probabilmente è opportuno cercare delle soluzioni per risolvere il problema. Ecco allora alcuni pratici consigli per prevenire l’allagamento di garage e cantine grazie all’utilizzo delle pompe sommerse.

Paratie: uno strumento utile per prevenire l’allagamento di garage e scantinati

Un primo strumento che può aiutarci a prevenire l’allagamento di garage e scantinati dovuto all’acqua proveniente dall’esterno – come quella di un forte temporale – è rappresentato dalle paratie antiallagamento. Di cosa si tratta precisamente? Le paratie sono dispositivi di protezione, generalmente in alluminio, da collocare nei punti d’accesso soggetti al passaggio dell’acqua; entrando nello specifico dei garage, queste possono essere posizionate all’ingresso della rampa che porta al locale, per fare in modo che l’acqua non scenda, oppure davanti alla porta stessa. Per quanto riguarda il resto dell’abitazione, invece, questo strumento può essere applicato anche a protezione di porte, finestre, bocche di lupo, ecc. Sono delle vere e proprie barriere stagne, dunque, grazie alle quali viene impedito il passaggio dell’acqua.

garage-allagato-pompa-sommersa

Pompe sommerse: l’arma strategica per prevenire l’allagamento di garage e cantine

Se il garage o il seminterrato sono soggetti ad allagamenti in seguito a piogge intense, l’elettropompa sommersa può essere l’arma giusta per risolvere il problema. Questo strumento – alimentato da motore elettrico – può essere collocato all’interno di un pozzetto posto all’esterno del garage, ad esempio, impedendo così all’acqua di entrare nel locale. La pompa sommersa, infatti, lavora all’interno del liquido da movimentare e, grazie all’interruttore a galleggiante di cui è dotata, si attiva non appena l’acqua raggiunge un determinato livello: posta all’interno del pozzetto, quindi, sarà in grado di espellerla convogliandola verso le fogne, in modo che non arrivi al garage o al seminterrato. Altrimenti, per evitare di riversare tutto nella rete fognaria, è anche possibile far dilagare l’acqua in giardino, se si dispone di uno spazio verde di discrete dimensioni.

La pompa a immersione può essere sistemata anche all’interno di un pozzetto situato nel garage o nella cantina, opzione utile soprattutto in caso di falde freatiche che si alzano in occasione di violente piogge.

Per simili impieghi ti consigliamo di usare una pompa in grado di movimentare le acque sporche, ad esempio ARUP Series 1100XD. Come spiegato in questo articolo, le acque sporche si differenziano dalle chiare perché presentano residui e impurità, per cui è fondamentale utilizzare un prodotto idoneo a questo tipo di applicazione. ARUP Series 1100XD garantisce elevate prestazioni, in quanto può lavorare con detriti di diametro fino a 35 millimetri; inoltre, grazie al motore da 1100W, è dotata di una portata massima di 16.500 l/h, mentre il corpo in acciaio inox assicura resistenza alla corrosione.

E in caso di allagamento avvenuto come comportarsi? Come eliminare l’acqua presente in garage o in cantina? Anche in tale circostanza, una pompa sommersa è la soluzione ideale: sarà infatti sufficiente posizionarla sul pavimento della stanza inondata per drenare il locale con estrema rapidità. Un modello molto pratico e funzionale per questo scopo è ARUP Series 750 PT che, grazie ai piedi pieghevoli, si adatta sia alle acque chiare che scure. Un ultimo consiglio riguarda, infine, l’opportunità di dotarsi di un generatore di emergenza, indispensabile per far funzionare la pompa e avere i comfort necessari (luce, elettrodomestici funzionanti…) in caso di black out.

cantina-allagata-come-fare

La pulizia delle grondaie per evitare infiltrazioni nelle pareti

Inoltre, per evitare infiltrazioni di acqua piovana nelle pareti della tua abitazione, è importante pulire periodicamente le grondaie. A causa dell’accumulo di detriti e foglie, infatti, l’acqua della pioggia potrebbe defluire con difficoltà e causare, con il tempo, problemi alla struttura. Questa operazione può essere svolta in autonomia – assicurandosi, naturalmente, di lavorare in condizioni di totale sicurezza – oppure ci si può affidare a ditte specializzate. Lo sai che, in caso di occlusione della grondaia, puoi sfruttare una comoda funzionalità dell’idropulitrice per far fronte al problema? Questa macchina – generalmente usata per le pulizie degli spazi esterni della casa – può infatti aiutarti a liberare la tubazione dall’ingorgo, se abbinata ai giusti accessori.

Restando in tema di acqua piovana, ricordiamo che questa può essere raccolta e riutilizzata in ambito domestico, usando gli strumenti giusti. Oltre alle pompe sommerse – particolarmente utili, come abbiamo visto, per prevenire l’accumulo di acqua in cantina o in garage – esistono infatti le pompe autoadescanti, ideali per recuperare le acque meteoriche: scopri come impiegarle a questo scopo!